Venezia 74: Ecco il Programma della Mostra del Cinema

Ecco tutto il Programma della Mostra Del Cinema di Venezia del 2017.

Venezia 74

Si è da poco conclusa la conferenza stampa della presentazione del programma del Mostra del  Cinema di Venezia. I film del Concorso saranno giudicati da una giuria presieduta da Annette Bening. Un cartellone molto ricco, a partire dai titoli presenti in concorso. Molta curiosità per i film italiani, in special modo il film dei Manetti Bros.

Barbera ha tenuto a precisare sul cinema italiano:

Siete abituati a sentirmi dire che il cinema italiano produce tanto a discapito della qualità, ma quest’anno le cose sono andate diversamente. Ci sono tanti film italiani, e la qualità è molto alta. (…) I film interessanti però sono molti, provenienti da registi giovani che hanno la voglia di sperimentare modelli espressivi nuovi, che si allontanano dalla solita commedia all’italiana o dal cinema autoriale autoreferenziale. Film molto diversi fra loro, e abbiamo cercato di dare attenzione a tutti.

Ecco la SELEZIONE UFFICIALE:

Concorso

Confermato come film di apertura il nuovo prodotto firmato Alexander Payne: “Downsizing”. Considerato come una “fiaba tra fantascienza ed ecologia”.

Spazio anche a film che promettono tanta roba. Il nuovo Aronofsky con protagonisti Bardem e Jennifer Lawrence. Barbera ha dichiarato “Il nuovo lavoro di Darren Aronofsky, con un cast straordinario. La Paramount non voleva presentare il film ai festival per paura degli spoiler, e quindi non posso dirvi nulla ora.”  Il nuovo film di George Clooney, film tratto da una sceneggiatura rimaneggiata dei Fratelli Coen.

The Shape Of Water” è per Barbera “il miglior film di Del Toro degli ultimi 10 anni a metà tra La Bella e La Bestia e Il mostro della laguna nera“. Molto interessante anche “L’insulte” di Ziad Doueri, film processuale su un palestinese rifugiato in Libano.

Sorprendente il soggetto di “The Third Murder” di Hirokazu Koreeda. Protagonista del film, un assassino che cambia versione ogni volta che viene interrogato. “Jusqu’a La Garde” di Xavier Legrand è “uno dei primi che abbiamo invitato”. Tema: storie di coppie separate e padri violenti. Legrand fece un corto sempre sullo stesso tema che arrivò agli Oscar. Segnaliamo, di nuovo, “Ammore e Malavita” dei Manetti Bros. il musical napoletano con protagonista il cast di “Song’e Napule“.

Spazio anche per Schrader e (per gli italiani) Paolo Virzì

First Reformed” di Paul Schrader con Ethan Hawke e Amanda Seyfried definito dallo stesso Schrader “la summa del mio cinema”. Barbera ha aggiunto che sarà un film “destinato a dividere e sconcertare”. Curioso e da seguire “Sweet Counrty” di Warwick Thornton che vinse la Camera d’Or con Samson e Delilah. L’unico regista aborigeno australiano ed ovviamente l’unico presente in concorso. Protagonista del film è Sam Neil.

Segnaliamo anche “The Leisure Seeker” di Paolo Virzì, terzo italiano in concorso, primo film americano di Virzì con Helen Mirren e Donald Sutherland. Ex Libris – The New York Public Library” di Frederick Wiseman, 3 ore nella Public Library di New York. Grande ritorno anche per Martin McDonagh con “Three Billboard Outside Ebbing, Missouri“. Spazio anche per “Hannah” di Andrea Pallaoro con Charlotte Rampling.

Di carattere sociale, sono da considerare molto interessanti i film di Ai Weiwei e di Vivian QU. Il primo ha come tema principale quello dell’immigrazione. Il secondo, quello della Vivian QU, è un film sulla condizione femminile in Cina.

Atteso il ritorno di Abellatif Kechiche, che ha messo in vendita la Palma d’oro conquistata con “La vita d’Adele” per portare al Lido “Mektoub, My Love: Canto Uno”.

Ecco l’elenco completo:

Human Flow (Ai Weiwei)
Mother! (Darren Aronofsky)
Suburbicon (George Clooney)
The Shape of Water (Guillermo Del Toro)
L’insulte (Ziad Doueri)
La Villa (Robert Guediguian)
Lean On Pete (Andrew Haigh)
Mektoub, My Love: Canto Uno (Abdellatif Kechiche)
The Third Murder (Hirokazu Koreeda)
Jusqu’a La Garde (Xavier Legrand)
Ammore e Malavita (Manetti bros.)
Foxtrot (Samuel Maoz)
Three Billboard Outside Ebbing, Missouri (Martin McDonagh)
Hannah (Andrea Pallaoro)
Downsizing (Alexander Payne) – Film di apertura
Jia Nian Hua (Vivian Qu)
Una famiglia (Sebastiano Riso)
First Reformed (Paul Schrader)
Sweet Counrty (Warwick Thornton)
The Leisure Seeker (Paolo Virzì)
Ex Libris – The New York Public Library (Frederick Wiseman)

Fuori concorso

Su questi, Barbera si è molto soffermato.

Our Souls at Night di Ritesh Batra
“Fortemente voluto da Redford e prodotto da Netflix, dall’ultimo romanzo di Kent Haruf.”

Il Signor Rotpeter di Antonietta De Lillo
“Mediometraggio ispirato al racconto omonimo di Kafka, rielaborato da Antonietta De Lillo.”

Victoria & Abdul di Stephen Frears
“La vera vicenda, rimossa dalla storia, della regina Vittoria che s’invaghisce di un suo servitore indiano e ne fa il suo consigliere e confidente. Per più di 100 anni una storia volutamente rimossa, fino al ritrovamento dei diari di Abdul e al romanzo che ne è stato tratto nel 2011.”

La mélodie di Rachid Hami
“Opera prima di un attore di Kechiche, la storia di un violinista che deve insegnare musica a dei ragazzi di una scuola multietnica di Parigi: un film originale pur partendo dauno stereotipo narrativo, una commedia agrodolce e commovente.”

Outrage Coda di Takeshi Kitano
“Il film di chiusura della Mostra, il terzo episodio di una trilogia sempre passata a Venezia.”

Loving Pablo di Fernando León de Aranoa
“Tratto dall’autobiografia di una giornalista innamorata di Escobar. Fortemente voluto da Bardem, magnifico nella parte.”

Ancora Fuori Concorso

Zama di Lucretia Martel
“Tratto da un romanzo molto famoso in Argentina.”

Wormwood di Errol Morris (miniserie targata Netflix)
“Una mini-serie Netflix diretta da uno dei registi di culto del documentario americano. La ricostruzione di un caso di cronaca nera e politica americana, su uno scienziato che si suicidò mentre lavorava per la CIA allo sviluppo di armi chimiche.”

Diva! di Francesco Patierno
“Né ficton né documentario, Patierno ama sperimentare e sorprendere, e ricostruisce vita e carriera di Valentina Cortese interpretata da otto attrici.”

Le fidèle di Michaël R. Roskam
“Rerzo film del regista belga, un film strano, che cambia registro almeno tre volte, protagonista una pilota di auto da corsa.”

Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini
“Soldini torna ai temi ciclici del suo cinema, temi sentimentali e di coppia ma in un contesto inedito, perché lei è non vedente.”

The Private Life of a Modern Woman di James Toback
“Un piccolo film indie al limite dello sperimentale, scritto su misura per Sienna Miller.”

Brawl in Cell Block 99 di S. Craig Zahler
“Film di mezzanotte, un carcerario, uno dei film più violenti visti negli ultimi anni, violenza allo stato puro.”

Orizzonti – Lungometraggi

Una sezione piuttosto variegata. Nico, 1988” di Susanna Nicchiarelli sarà il film di apertura di questa sezione.

Gli altri film della sezione sono:

Disappearance (Ali Asgari)
Espèces Menacèes (Gilles Bourdos)
The Rape of Recy Taylor (Nancy Buirski)
Caniba (Lucien Castaing-Taylor, Verena Paravel)
Les Bienheureux (Sofia Djama)
Marvin (Anne Fontaine)
Invisible (Pablo Giorgelli)
Brutti e cattivi (Cosimo Gomez)
The Cousin (Ztahi Grad)
No Date, No Signature (Alireza Khatami)
Los Versos del Olvido (Vahid Jalilvand)
La nuit ou j’ai nagè di oyogisugita yoru (Manievel e Kohei)
Krieg (Rick Ostermann)
West of Sunshine (Jeff Rastoupulos)
Under the Tree (Gylfi Sigurðsson)
La vita in comune (Edoardo Winspeare)
Gatta Cenerentola (Rak, Cappiello, Guarnieri e Sansone)

Cinema nel giardino

I titoli principali di questa sezione sono: “Controfigura” di Rä di Martino. Spazio anche per “Woodshock” di Kate Mulleavy e Laura Mulleavy. Ed anche per Netflix che presenta “Suburra: La serie” (primi due episodi diretti, a quanto pare da Michele Placido). Si conclude la sezione dei titoli principali di Cinema Nel Giardino con “Tueurs” di François Troukens e Jean-François Hensgens.

E voi cosa ne pensate? Curiosi di vedere questi film? Avete qualche preferenza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.