PlayStation: Sony ci va piano quest’anno, pur riuscendo a mantenere l’attenzione verso i titoli  in sviluppo

La conferenza di Sony per Playstation era l’evento tanto atteso, visti gli anni passati, di questo E3 2017. Molti si aspettavano tanto, e in realtà a livello quantitativo c’è stato tanto. Quel che ha lasciato un po’ di stucco è stata la mancanza di titoli nuovi in termini di IP. Ma andiamo con ordine,

Introduzione

Il sipario si alza, tutti si interessano, e cinque musicisti indiani iniziano una canzone. Stupore, anche all’apparizione dell’acqua in sottofondo, che cambiava motivo sulle note suonate.Tutto ciò per l’introduzione al DLC di “Uncharted 4″, uno standalone molto interessante, “The Lost legacy“. Già si conoscevano le capacità di Naughty Dog, e questo contenuto appare come una mini-avventura molto intrigante per i fan della serie. Segue poi un altro allargamento di un titolo recente, “Horizon: Zero Dawn”, che l’anno scorso aveva conquistato all’annuncio. In questo “The Frozen Wilds“, la nostra Aloy si ritrova in un ambiente gelido, distaccato dal post-apocalittico setting di base. Extra graditi, ma il succo della fiera è ben altro.

Sony Horizon The Frozen Wilds
Il poster ufficiale del DLC Frozen Wilds di Horizon: Zero Dawn

Le novità del momento

Dopo una visita di Shawn Layden sul palco, sono invece partiti trailer e gameplay delle esclusive Playstation. L’inizio con “Days Gone” è stato curioso, con un gameplay ricco delle orde di zombie che avevano tanto conquistato. Il filmato è lungo ed approfondito e mostra molto del titolo, segno anche di sicurezza da parte di Sony Bend. Sebbene riproponga un genere già visto e rivisto, si potrebbe arrivare ad ottenere qualcosa di nuovo per il genere? Si vedrà nei prossimi tempi.

Sony Bend Days Gone
Days Gone, creazione di Sony Bend

Ben altro discorso invece per “Monster Hunter”, la famosissima saga che in Giappone ha da sempre una salda presa sul pubblico. L’arrivo su PS4 di World è ciò che moltissimi appassionati aspettavano da lunghissimo tempo, ed il trailer ha convinto quasi del tutto. Le animazioni sembrano a scatti, talvolta, ma si immagina che Capcom riuscirà comunque a tirare fuori un ottimo prodotto.

Sony Monster Hunter World
Il personaggio della demo di Monster Hunter World si mimetizza davanti alla bestia

Alcuni extra e un grande ritorno

Dopodichè si ritrovano in primo luogo un remake grandioso, poi una saga di nicchia abbastanza apprezzata ed infine un classico. Shadow of the Colossus è ormai diventato un cult per i videogiocatori, e vederne un remake nella veste grafica della nuova generazione lascia a bocca aperta. I colossi sono inquietanti, gli scenari mozzafiato e il gameplay sembra essersi mantenuto fedele all’originale, e questo soddisfa e conquista. Una delle rivelazioni vere della fiera, dal grande impatto.

Sony Shadow of the Colossus
Lo stile di Shadow of the Colossus è magistrale, in alta risoluzione

La seconda novità è invece Marvel vs Capcom Infinite, picchiaduro che raccoglie i personaggi più famosi delle varie saghe. Sempre seguendo il trend attuale, un altro concorrente si profila all’orizzonte assieme al futuro Dissidia Final Fantasy NT ed al recente Tekken 7 – recensito a questo indirizzo. Il comparto grafico trae tantissimo da Street Fighter, e la presenza dei supereroi Marvel che spopolano sul grande schermo dovrebbe contribuire a rendere il titolo molto appetibile. Ultron, inoltre, in questa veste appare molto carismatico, ed è reduce dal successo di Civil War.

Sony MvC Infinite Ultron
Ultron come rappresentato in Marvel vs Capcom Infinite

Infine, ritorna a mostrarsi il già annunciato “Call of Duty WWII”, con un nuovo trailer del comparto multiplayer. L’epoca usata a livello quasi di abuso la si conosce a sufficienza, e il titolo sembra proporre un ottimo gameplay ritornando alla formula del buon vecchio “World at War”.

La Playstation VR

Sony ritorna inoltre a parlare della sua piattaforma dedicata alla realtà virtuale, annunciando una massiccia quantità di titoli che supportano appunto la realtà virtuale offerta da Playstation. I titoli spaziano moltissimo, da “Skyrim” – proprio lui, la visuale in soggettiva è intrigante – a novità quali “Bravo Team”, uno sparatutto in soggettiva. Si segnala anche uno strano adattamento di “Final Fantasy XV” in un fishing simulator, piuttosto strano, e “Moss”, un gioco al momento abbastanza poco chiaro ma con possibili prospettive di rilievo.

Sony Moss PS VR
Lo strano personaggio di Moss, per Playstation VR

Tra gli altri in via di sviluppo si segnalano anche “Star Child” e “The Inpatient”, anche questi definiti solo da un trailer introduttivo. Sony punta moltissimo sulla realtà virtuale e su chi l’ha acquistata, come si può notare.

Il Gran Finale

Alla conclusione, ma soprattutto a bruciapelo, viene mandata una triade di trailer che vedrete sotto. Per primo, un esteso video di “God of War”, il reboot della storica avventura del Dio della Guerra Kratos. Vengono mostrati ampiamente sia la nuova ambientazione nordica che la novità del gameplay. Telecamera differente (sopra la spalla), movimenti più tattici pur restando brutali e il figlio del protagonista à la Ellie di “The Last of Us” incantano e stupiscono. E anche Jormungandr sa dire la sua.

 

Secondo partecipante, abbiamo un nuovo filmato di “Detroit: Become Human”, controversa storia dinamica che sembra poter portare un grande impatto al panorama videoludico moderno. Sulla falsa riga di “Heavy Rain”, saprà convincere il pubblico? Probabilmente sì, ma lasceremo la parola ai fatti.

Ultimo tra i “big” abbiamo invece “Destiny 2”, che presenta un trailer davvero aggressivo parlando soprattutto ai veterani del primo titolo. Nel filmato vediamo infatti la Torre in rovina, attaccata su ogni fronte e distrutta. Il nuovo “villain” appare inoltre imponente e minaccioso, con presupposti che lasciano ben sperare per il titolo di Bungie. Sembra chiusa così la conferenza, con questo trailer

E invece no, manca la chicca conclusiva

Infatti, quando tutto sembra concluso, ritorna Shawn Layden per far notare agli spettatori che manca ancora un video. Ritorna dunque sullo schermo Spiderman, che sarà protagonista di un nuovo film in questo Luglio, e si mostra più attivo che mai. Il gameplay mostrato è lungo ed intenso, ricco di Quick Time Events e dotato di una incredibile mobilità tridimensionale. Uno degli eroi in calzamaglia più famoso di tutti i tempi, torna dunque alla ribalta, mostrando i muscoli su PS4.

In conclusione, dunque, Sony fa il proprio compito, portando alcune notizie ed annunci che fanno assaporare titoli futuri. Tuttavia, la mancanza di vere e proprie novità è stata appunto il tallone d’Achille della conferenza – tra le tante si cita il silenzio di FROM Software, mancata all’appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.