Woody Allen. Il regista, spiazzando, ha commentato la popolarità di due dei suoi lungometraggi più amati, rivelando le sue perplessità.

Woody Allen

L’amatissimo cineasta Woody Allen è stato protagonista di una conversazione in diretta Facebook piuttosto sensazionale. Il grande cineasta ha spiegato di preferire al cult del 1977 titoli come “Match Point” e “Midnight in Paris“. E non sono mancate critiche anche ad altri suoi capolavori.

Io e Annie“, in passato, è stato inserito tra i migliori film statunitensi di sempre ed è stato premiato con quattro Oscar. Al centro di “Io e Annie” c’è la storia d’amore tra il comico Alvy e la giovane Annie Hall. In seguito alla loro rottura, l’uomo analizza i passaggi cruciali della relazione, cercando di comprendere quali siano i motivi che hanno causato la fine della storia. Il film ebbe un notevole successo anche grazie ai dialoghi sagaci e ad un linguaggio cinematografico innovativo.

Le Critiche di Woody

Io e Annie, Woody Allen

Woody Allen ha ammesso di non capire perché il suo film “Io e Annie” è ancora così tanto amato. Il film è uscito ben quarant’anni fa.

Per qualche motivo quel film è davvero apprezzato. Ho realizzato opere migliori. “Match Point” è un film migliore, “La rosa purpurea del Cairo” è migliore, “Midnight in Paris” anche, “Vicky Cristina Barcelona” è altrettanto buono. Voglio dire, ho realizzato film altrettanto ben riusciti ma per qualche motivo quello continua ad attrarre in modo carismatico e inspiegabile. Quello e anche “Manhattan“.

Il cineasta ha sorpreso ulteriormente gli spettatori bersagliando anche un altro dei suoi titoli più apprezzati. Ed inoltre ha spiegato di non essere riuscito in molti casi a trasportare sulla pellicola quello che c’era nella sua mente

Quando ho finito “La rosa purpurea del Cairo” ho pensato che andasse molto vicino a quello che avevo immaginato. Nel caso di “Manhattan”, invece, non ho centrato il punto. Stessa cosa per “Hannah e le sue sorelle”. Non dico che sia un brutto film, non sono qui per demolire i miei film, ma dal mio punto di vista, è mancato qualcosa.

Ricordiamo che l’anno scorso, Woody Allen ha presentato a Cannes il suo ultimo film “Café Society” ed ha realizzato per Amazon la miniserie televisiva “Crisis in Six Scenes”. Attualmente, sta lavorando a “Wonder Wheel, che vedrà protagonisti Justin Timberlake e Kate Winslet.

[adsense][adsense]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.