Chris Pratt, accusato di aver mancato di rispetto, si scusa con un video su Instagram

“Guardiani della Galassia Vol.2” è nelle sale e sta ottenendo un successo spropositato, guai invece per il protagonista Chris Pratt.

Chris Pratt infatti ha rilasciato un video nel quale esortava a togliere i sottotitoli e ad alzare il volume. Il video ha chiaramente un tono molto scherzoso e gli stessi sottotitoli che lo accompagnano per una breve parte sono nello stile di “Guardiani della Galassia”: il tutto vuole essere uno scambio umoristico con il pubblico.

Chris Pratt

Diversi non udenti e deboli d’udito però hanno fatto notare che per molti i sottotitoli non sono un surplus. Hanno accusato quindi l’attore di aver mancato di rispetto ad un serie di persone.
L’attore di “Guardiani della Galassia” non si è fatto attendere ed ha risposto subito.
Ha infatti pubblicato su Instagram un altro video nel quale risponde alle accuse utilizzando il linguaggio dei segni ed accompagnando il post con un testo.

Il video

 
Nel messaggio Chris Pratt spiega che la battuta del video era in relazione alle impostazioni di Instagram, che zittisce appunto l’audio.
L’attore si scusa dunque per aver offeso la comunità di non udenti. Sottolinea inoltre come non gli sia stato consigliato da un curatore di immagine una mossa simile (come accade invece spesso tra le varie star), ma come sia stato spinto dalla propria coscienza. Chris Pratt conclude il messaggio incalzando Instagram a supportare con un sistema di sottotitoli automatici i video sprovvisti.

Chris Pratt

L’attore ha reagito con molta tranquillità ed umiltà alle accuse.
Viene però da chiedersi, ce ne era davvero bisogno, o oggi si eccede nell’indicare ciò che è “politicamente scorretto?”
A voi i commenti, che ne pensate?

[adsense][adsense]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.