“Blade Runner: 2049” di Denis Villeneuve è riuscito a incassare solo una parte delle previsioni del weekend scorso. 

A 35 anni di distanza dal primo, il sequel “Blade Runner: 2049” ancora prima di uscire aveva creato forti dubbi e paure. C’è chi lo attendeva ponendo massima fiducia nell’ormai affermato regista Denis Villeneuve(“Prisoners”, “Arrival”, “Sicario”), e chi invece lo scomunicava a prescindere.

blade runner 2049

Inutile ridire che la critica generale ne è rimasta entusiasta, riuscendo a superare molte barriere costituite da pregiudizi. Il film, con protagonisti Ryan Gosling e Harrison Ford, è riuscito anche a far costruire dei seri paragoni con l’originale di Ridley Scott, dividendo i fan.

Date le numerose critiche positive, il gran numero di sale che proiettavano il film (4058) e il budget servito per la sua realizzazione (ben 150 milioni di dollari!), le stime d’incasso per il primo weekend di proiezione si aggiravano sui 50 milioni di dollari. Il lungometraggio di Villeneuve però è riuscito a incassarne solo una parte, ovvero 31 milioni e 525 mila dollari, nonostante sia in testa.
Ma trattandosi del primo weekend, si spera che gli incassi possano in futuro rivelarsi più proficui.

Per quanti riguarda gli incassi degli altri film, al secondo posto troviamo il film sentimentale “Il domani tra di noi”, con protagonisti i talentuosi Idris Elba e Kate Winslet con 10.1 milioni di dollari. Al terzo posto troviamo il fortunatissimo “IT” di Andrés Muschietti con 9.7 milioni e con un totale di 304.9 milioni, diventato l’horror con più incassi nella storia del cinema, superando addirittura “L’esorcista” di William Friedkin.
Al quarto posto troviamo “My Little Pony: The movie” con 8.8 milioni di dollari incassati.

blade runner 2049

 

E voi andrete a vederlo, o lo avete già fatto? E se sì, cosa ne pensate? Ha soddisfatto le vostre aspettative, o avete cominciato a odiare il caro Denis Villeneuve?
Continuate a seguirci su CineWriting per ricevere ulteriori aggiornamenti su questo argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.