6.3

Tutti gli uomini di Victoria

Regista

Justine Triet

cast

Virginie Efira, Vincent Lacoste, Melvil Poupaud

sceneggiatore

Justin Triet

produttore

Emmanuel Chaumet

durata

1h 37 min

Offerte
Data di uscita

25 Gennaio 2018

Victoria is a thirty-something divorced lawyer who's struggling to raise her two daughters. She is canny and cynical but on the verge of an emotional breakdown. At a friend's wedding she reconnects with Vincent, an old friend, and Sam, an old client. Her life is about to take a new turn.

Tutti gli uomini di Victoria. Un ritratto di donna combattiva sull’orlo della crisi

Victoria è un avvocato penalista che deve districarsi fra i tanti problemi quotidiani: un ex marito che prova in ogni modo a parassitare il suo lavoro; il poco desiderio sessuale compensato da incontri fugaci e fallimentari; due figlie piccole di cui non riesce ad occuparsi come vorrebbe. Ad aggravare ulteriormente i suoi problemi, una causa legale piuttosto problematica

La commedia disperata di una donna moderna

Io non sono misogina. Io penso sia misogino affermare che le donne siano sempre vittime

Victoria

Ma che bel ritratto femminile c’ha regalato la regista Justine Triet! Victoria Spick (deliziosamente interpretata dalla brava e bellissima Virginie Efira) è un perfetto esempio di donna in carriera, colta in un momento di grave crisi esistenziale. Ella è un’avvocatessa piuttosto affermata, una donna caratterialmente forte che occupa nella società un ruolo che fino a qualche anno fa sarebbe stato considerato esclusivamente maschile. Lo vediamo per esempio nella scena iniziale, durante la quale discute non troppo amabilmente col ragazzo che si occupa di fare da baby-sitter alle sue due figlie.

Victoria

Ma in generale gli uomini che per tutto il film ruotano intorno alla protagonista sono figure negative o sottomesse. Gli uomini conosciuti in rete con cui tenta incontri sessuali, scivolando sempre in grotteschi fallimenti. Il suo ex marito, uno scrittore fallito che cerca il successo a scapito della vita privata e professionale di lei ma anche il suo amico che le chiede di difenderlo in tribunale dopo essere stato accusato del tentato omicidio della sua fidanzata.

La scimmia & il dalmata

Tutti gli uomini di Victoria

Il film a questo punto riesce a diventare un discreto legal drama, pieno di colpi di scena e trovate surreali. Su tutte il fatto che i due principali testimoni nel processo per tentato omicidio si rivelino essere un cane dalmata particolarmente geloso e uno scimpanzè (bizzarramente somigliante ad Adriano Celentano) capace di scattare foto con lo smartphone.

E ciò prosegue senza che si perda mai di vista il punto focale del film, ovvero la vita complicata della nostra protagonista. Da questi processi scaturiranno infatti eventi che la metteranno a dura prova, rendendo ancora più complicata la sua vita privata e professionale già problematica. Fino, quasi, al punto di rottura.

Forse la bellezza del personaggio sta proprio qui, nel suo non essere un’eroina invincibile ma una donna comune. Vive in un appartamento dignitoso ma caotico, si affida a una cartomante abbastanza grottesca e ad uno psicoanalista non esattamente all’altezza. Soprattutto non vede, per quasi tutto il film, quanto un particolare personaggio  le voglia bene. Victoria sbaglia, scivola, cade e si rialza innumerevoli  volte. Consentendo quindi a molti (forse non solo alle donne) di identificarsi con la sua figura.

Commento finale

Tutti gli uomini di Victoria è un film delizioso, una commedia sofisticata che racconta le vicissitudini di un personaggio complesso e moderno, alle prese con le sue responsabilità di avvocatessa, donna e madre.

Recensione di: Vincenzo Ruscio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

McBetter: CineWriting nei contenuti speciali!

Finalmente disponibile in home video: McBetter, di Mattia De Pascali Annunciati per dicembre 2018, le edizioni home video DVD e…
Film

I 20 film preferiti del 2018 di Ettore Dalla Zanna

Il 2018 sta per concludersi ed è tempo delle Top di fine anno dedicate ai film preferiti dell'annata. Ecco quella…

Netflix and Kill – Jeffrey Dahmer

Jeffrey Dahmer. Il cannibale di Milwaukee Biondo, occhi azzurri e bellissimo. Ma anche voyeur, sadico, cannibale e necrofilo. Queste sono…

Nove film che vi strapperanno il cuore

Nove film intollerabilmente tristi scelti per voi "La vita è bella forse solo per Benigni, perchè la vita si sa,…
Bumblebee

Primo footage di Bumblebee: promette bene!

Un primo sguardo all' atteso Bumblebee in anteprima Presso il Lucca Comics & Games 2018, la mattina di sabato 3…

8

Ottimo

Pro

  • Un personaggio femminile scritto benissimo
  • Ottima sceneggiatura
  • Si muove benissimo fra diversi generi

contro

  • Doppiaggio italiano dimenticabile
Vai alla barra degli strumenti