7.2

Jumanji – Benvenuti nella Giungla

Regista

Jake Kasdan

cast

Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart, Karen Gillan, Nick Jonas, Bobby Cannavale

sceneggiatore

Chris McKenna, Erik Sommers,Scott Rosenberg, Jeff Pinkner

produttore

Matt Tolmach, William Teitler

durata

119 min,

Offerte
Data di uscita

1 Gennaio 2018

Quattro ragazzi catapultati all'interno di un videogioco vivono un'esperienza straordinaria che diventa per loro una lezione di vita.

Jumanji – Benvenuti nella Giungla, 23 anni dopo ritorna il rullo di tamburi più famoso del cinema 

Quattro liceali con svariati problemi sociali e scolastici si ritrovano insieme a scontare una punizione. In un ripostiglio del liceo trovano un videogioco un po’ particolare: Jumanji. Catapultati nella giungla all’interno del gioco, imprigionati nel corpo dei loro avatar virtuali i ragazzi devono salvare Jumanji da una maledizione che l’ha colpita. Durante l’avventura impareranno delle lezioni di vita che finiranno per cambiare la loro visione della realtà migliorandoli come persone.

Si ride, si ride, si ride

La forza di questo film sta nella sua capacità di intrattenimento, non ci si annoia mai. Sia le sequenze di azione sia le battute dei due principali attori comici (Kevin Hart e Jack Black) sono decisamente ben scritte e strutturate. La regia è efficace e gli effetti speciali non deludono. Se vi piace andare al cinema e immergervi completamente in quello che state guardando questo film fa per voi.

La scelta degli attori è sicuramente vincente, soprattutto per quanto riguarda la coppia Johnson – Hart che già funzionava a meraviglia in Una Spia e Mezzo. Al duo si aggiunge Jack Black che interpreta meravigliosamente una ragazzina narcisista e social-dipendente.

Prigionieri dei sequel

Chiunque abbia visto il film omonimo del 1995 ritroverà nel sequel molti elementi dell’originale, forse troppi, che rendono il film interessante ma già visto. Se nel ’95 Jumanji era un gioco da tavolo e le creature al suo interno venivano catapultate nel mondo reale, nel 2018 si tratta di un gioco virtuale e i protagonisti vivranno al suo interno. Qualche differenza si ha anche nell’atmosfera che se nell’originale era ovattata e a tratti inquietante, in Benvenuti nella Giungla è sgargiante con la tipica irruenza di un film d’azione contemporaneo.

Sorge spontaneo il paragone con la coppia Jurassic Park e Jurassic Wolrd dove le differenze tra i due film sono solo legate a schemi narrativi ed elementi visivi contemporanei presenti nel più recente. Anche in Jumanji- Benvenuti nella Giungla le uniche differenze con il predecessore risultano di natura tecnologica, nonché legate alla moderna ‘etica’ all’interno delle pellicole cinematografiche di questo tipo dove sembra necessario includere una ‘lezione di buone maniere’ per non lasciare il film vuoto di significato.  In questo Jumanji non si discosta dai cliché americani che caratterizzano la maggior parte dei reboot e dei sequel provenienti da Holliwood.

Commento finale

Nonostante la prevedibilità della trama, le risate sono assicurate e Jumanji è un film piacevole e divertente che vi intratterrà, senza troppe pretese, per due ore. Anche se risulta una copia moderna del suo precedente omonimo, il lato positivo di questo tipo di scelta è che se vi è piaciuto l’originale, probabilmente vi piacerà anche il sequel.

Benvenuti nella Giungla! 

Recensione di: Laura Brustolin

Rispondi

Il fantastico e geniale mondo di Wes Anderson

Manca solo un mese all'uscita statunitense di Isle of Dogs: conosciamo meglio il regista Wes Anderson Partiamo innanzitutto col dire…

“Mademoiselle”, ultimo film di Park Chan-Wook, arriverà nelle sale italiane!

Mademoiselle, elegante thriller firmato Park Chan-Wook, sarà finalmente distribuito in sala da Altre Storie. Acquisito da Altre Storie Srl, Film…

DECODER – GUARDA, ASCOLTA, OBBEDISCI

 LA FAME CHIMICO-VOYEURISTICA DEL CONSUMATORE ALIENATO   Prima di cominciare voglio dire solo una cosa, DECODER é una figata pazzesca.…
Martin McDonagh

Speciale Martin McDonagh: un irlandese alla conquista di Hollywood

Conosciamo, Martin McDonagh, il regista del film “Tre manifesti a Ebbing, Missouri” candidato a sette premi Oscar Negli ultimi giorni…
The Post

The Post: Combattere per la verità

Esce oggi nelle sale italiane il primo film di Steven Spielberg che vedremo in questo 2018. Ecco il punto di…

7.5

Buono

Pro

  • Kevin Hart e Jack Black: risate assicurate.
  • Scene d'azione ed effetti speciali.

contro

  • Prevedibilità nella trama e cliché
Vai alla barra degli strumenti