capitan mutanda

6.2

Capitan Mutanda

Regista

David Soren

Genere

Animazione

cast

Kevin Hart, Thomas Middleditch, Ed Helms, Nick Kroll

sceneggiatore

Nicholas Stoller

produttore

DreamWorks Animation, Scholastic Entertainment, Mikros Image

durata

89 minuti

Offerte
Data di uscita

1 novembre 2017

Capitan Mutanda. Il primo lungometraggio del premiato fumetto per ragazzini è finalmente arrivato sul grande schermo. 

capitan mutanda

Dalla carta al grande schermo…finalmente

Chi ha avuto la fortuna durante l’infanzia di leggere i fumetti di “Capitan Mutanda” ha sempre voluto vederne una trasposizione animata. D’altronde, chi non vorrebbe vedere i propri supereroi sul grande schermo, specialmente quando questi sono in mutande? “Capitan Mutanda” di David Soren riesce nella difficile impresa di riprendere un personaggio che, pur avendo avuto ai suoi tempi un buon successo, non era da tempo oggetto principale di discussioni nell’ambito fumettistico.

La DreamWorks, prendendo le redini del progetto, è riuscita a produrre un film riuscito e ben confezionato per tutti. Il film fa tornare letteralmente lo spettatore (e i lettori nostalgici) bambini. Grazie a cosa però?

2D o 3D?

Il film stupisce prima di tutto perché riesce a trasporre l’opera cartacea di Dav Pilkey in una convincente e riuscita animazione in 3D, nonostante il fumetto fosse nato negli anni nei quali l’animazione in 3D non era stata ancora usata per produrre lungometraggi. In molti si sarebbero aspettati un film in tecnica tradizionale, ma il film convince molto anche così, prendendo la giusta direzione. Pulita, dinamica ma soprattutto dettagliata nella sua semplicità, l’animazione del film di Soren è un gioiellino per gli occhi. E per il nostro umore, dato che la pellicola bombarda lo spettatore di gag divertenti e fuori dagli schemi che non stonano con il contesto nel quale ci ritroviamo.

capitan mutanda
“LA LA LAAAAAA” cit. Capitan Mutanda

Un lungometraggio svincolato dagli standard 

Quello che però stupisce maggiormente in “Capitan Mutanda – Il film” è la totale assenza di insegnamenti o di qualsiasi tipologie di retoriche. Da molto tempo non si assisteva in un lungometraggio animato la totale assenza di questi elementi, riuscirendo a dare spazio al 100% a puro e semplice intrattenimento per tutti.
Nel film non vedremo loghi che richiamano grandi brand o status symbol, e nemmeno quei basilari insegnamenti con i quali siamo stati abituati dalla Disney, giusto per citare uno dei colossi del mondo dell’animazione cinematografica.
Potremmo citare anche per esempio “Lorax – il guardiano della foresta”, il film d’animazione prodotto dalla Illumination Entertainment (“Cattivissimo me”, “Pets – vita da animali”, “Sing”), e tratto dal racconto partorito dalla mente brillante del Dr. Seuss, nel quale sono stati forzatamente inseriti tutti quei riferimenti verso la società contemporanea che nella storia originale però non erano presenti.

capitan mutanda
Sì, nel film il nemico da abbattere è un gabinetto gigante. Cosa volete di più nella vita?

Il pretesto che vedremo in “Capitan Mutanda – Il film” è la sfida contro il cattivo Professor Pannolino (sì, si chiama davvero così), intento a eliminare nel mondo le risate, che troppo a lungo lo hanno ridicolizzato e demoralizzato a causa del suo strano e insolito cognome. Azzeccati sono i momenti nei quali la comicità sfoggia tutta la sua “pazzia”, con alcuni momenti di WTF difficilmente dimenticabili.

Uno dei pochi difetti del film lo si può riscontrare verso il finale, dove il ritmo del film cala inaspettatamente. Si tratta però di un calo breve ma, trattandosi solo di un momento non troppo longevo, non fa pesare gli 80 minuti della pellicola.

capitan mutanda
Copertina del fumetto da cui è stato tratto il film

Commento Finale

Capitan Mutanda – il film” è un semplice e buon inizio, che potrebbe portare alla saga fumettistica in un futuro non molto distante una grande notorietà. Effettivamente, se assistiamo al panorama cinematografico animato e non, quello di cui abbiamo bisogno tutti noi è pura semplicità, che mai ha guastato nell’ambito cinematografico. Vi consigliamo di vedere il film con tutta la vostra famiglia.

Rispondi

vertigo

5  scene per amare il dolly-zoom

5  usi esemplari del dolly-zoom, da Hitchcock a Raimi Mi ricordo sempre che una sera, al ballo del Chelsea Art,…
The Room

The Room: Citizen Wiseau ovvero il più grande scult di tutti i tempi

Il dietro alle quinte dello scult per eccellenza è la base di "The Disaster Artist", l'ultimo film di James Franco.…
Bozzetto non troppo

“Bozzetto non troppo”: l’arte di Bruno Bozzetto in home video

Finalmente disponibile in home video "Bozzetto non troppo", documentario di Marco Bonfanti sul Maestro tutto italiano Bruno Bozzetto! È stato…

Tutti i soldi del mondo: la realtà dietro il Cinema

Un rapimento autentico e "Tutti i soldi del mondo": quando il Cinema tratta il reale. ATTENZIONE: CONTIENE SPOILER SUL FILM…
I Primitivi

Nuovi poster per “I primitivi”!

Manifesto e character posters per "I primitivi", il nuovo film di animazione di Nick Park I nuovi poster promozionali de…

7.5

Buono

Pro

  • Intrattiene con scene fuori dal comune
  • Ottima animazione
  • Non ha nessuna pretesa, nessuna retorica di fondo, ma solo innocente divertimento

contro

  • Il personaggio di capitan Mutanda poteva avere qualche scena in più
  • Qualche minuto in più di durata non avrebbe guastato
  • A un certo punto cala di ritmo, seppur per poco
Vai alla barra degli strumenti