Wolfenstein

8.5

Wolfenstein – The New Order

Regista

Jerk Gustafsson, Jens Matthies

cast

Jimi Hendrix (soundtrack)

sceneggiatore

Jens Matthies, Tommy Tordsson Björk

produttore

MachineGames

durata

15/20 h

Offerte
€22,80
Data di uscita

20 maggio 2014

Wolfenstein è tornato e con lui nazisti, robot, nazisti-robot (!?) e tanto tanto sangue​.

Wolfenstein

Chi siamo, dove siamo, perché siamo.

1946​, Mar Baltico​. Impersoniamo William Blazkowicz, comandante dell’esercito americano, siamo in missione con l’obbiettivo di eliminare Deathshead: scienziato nazista creatore di armi ipertecnologiche fondamentali per l’esercito tedesco.

Wolfenstein

Proprio per colpa di queste la situazione degenera in una manciata di minuti, il nostro intero plotone viene fatto fuori e noi ci becchiamo un frammento d’acciaio nel cervello. Il nostro fallimento farà vincere la guerra all’armata del Führer.

Nazis, nazis everywhere…

Questo è l’incipit non troppo originale di una trama narrata però in modo modo egregio​.Wolfenstein infatti si svolgerà nel corso del 1960 quando il nostro enorme alterego biondo si riprenderà da uno stato vegetativo durato 14 lunghi anni.
La decisione di unirsi a ciò che rimane della resistenza ci porterà ad affrontare una varietà di situazioni adrenaliniche​, dallo scatenare una rivolta in un campo di concentramento fino all’impossessarsi di un sottomarino tedesco.

Wolfenstein

La storia messa in scena da Machine Games riesce ad intrattenere per tutte le 10 ore necessarie al completamento del gioco​, raggiungendo picchi di epicità elevatissimi.

In “Wolfenstein: The New Order” dialoghi e le situazioni appaiono sempre interessanti, e le cut-scene risultano utili per approfondire le relazioni tra i vari personaggi. Nella totalità l’intreccio risulta più profondo di quanto possa apparire​ nelle prime battute. Andando ad indagare non tanto gli aspetti globali della guerra, ma le storie dolorose dei singoli individui.

Uno sguardo al passato e i piedi nel presente

Pad alla mano, “Wolfenstein: The New Order”, è la rivisitazione del classico del 1992 dal quale, nella pratica, trae solo l’indole e l’ambientazione. Questa riedizione si presenta quindi come uno sparatutto avente 2 anime ben distinte​.

Wolfenstein

La prima è quella di uno shooter vecchia maniera​, punitivo, con barra della vita e armatura ricaricabile solo tramite specifici oggetti e rigorosamente single player.
L’altra parte invece è quella di un FPS più moderno​ con una spiccata vena cinematografica, un sistema di coperture e una libertà di approccio pregevole.

L’importante è uccidere, il come sta a te deciderlo

In “Wolfenstein: The New Order” sarà permesso di agire in maniera totalmente stealth con coltelli​ e uccisioni silenziose, o in modo diametralmente opposto con gatling e fucili da cecchino akimbo​.
A seconda di come agiremo inoltre otterremo delle abilità specifiche che ci renderanno sempre più letali nelle fasi avanzate del gioco.

Wolfenstein

Lo shooting è convincente e le bocche da fuoco, anche grazie all’espediente fantascientifico, risultano variegate e divertenti da usare.
Il design dei livelli si compone di zone più chiuse e guidate e da altre maggiormente esplorabili capaci di fornire diverse possibilità di approccio agli scontri.
L’intelligenza artificiale dei nemici risulta però convincente solo a tratti​. Mentre nelle fasi a viso aperto gli avversari faranno di tutto per accerchiarvi e prendervi di sorpresa, in quelle stealth si comporteranno come ebeti scoprendovi soltanto in situazioni plateali.

Il terzo Reich come non lo avete mai visto

Dal punto di vista tecnico “Wolfenstein: The New Order”, pur non mostrando una grafica strabiliante, ha un bel colpo d’occhio. Risulta sempre gradevole soprattutto grazie ad un’ottima direzione artistica​. Questa pur basandosi su un tema, come quello della seconda guerra mondiale, molto abusato nei videogiochi, riesce a dare una propria interpretazione assurda e sopra le righe.

Wolfenstein
Commento finale:

Wolfenstein: The New Order” è un gran gioco e riesce ad esserlo grazie alla fusione di caratteristiche ludiche classiche con altre più moderne.
Queste accompagnano l’incedere di situazioni tanto 
assurde quanto entusiasmanti capaci di generare grande trasporto nel giocatore.
L’avventura di 
William Blazkowicz sarà difficile da scordare sia per chi in un gioco cerca solo azione e sia per chi è alla ricerca di una storia appassionante.
Ed ora andate a spaccare il culo a qualche nazi.

P.S. La colonna sonora è fantastica.

Rispondi

Toriyama elogia Dragon Ball FighterZ

Akira Toriyama adora il nuovo Dragon Ball FighterZ Nell’ambito dei videogiochi, storicamente parlando, si contano sulle dita di una mano i…

Left Alive svelato al TGS 2017

Left Alive: sparatutto, sopravvivenza e tanti tanti mecha. [embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=OQKL3i2cxRE[/embedyt] "Left Alive" è un nuovo sparatutto d'azione e sopravvivenza che…
The Evil Within 2 5

Una nuova visione dal team di sviluppo di The Evil Within 2!

Bethesda parla del mondo del suo nuovo The Evil Within 2 "The Evil Within 2" vi trasporta in un mondo…
final fantasy xv

L’ATTESISSIMA ESPANSIONE ONLINE COMRADES DI FINAL FANTASY XV ARRIVA IL MESE PROSSIMO 

Il nuovo brano del celebre compositore Nobuo Uematsu “Choosing Hope” fa il suo debutto su "FINAL FANTASY XV" Square Enix…
Ombra della Guerra

Nuovo video per La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor. Ecco la tribù mistica.

La terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra. Oggi ci viene presentata la tribù Mistica. Nuovo giorno, nuovo video! La Warner…

8

Ottimo

Pro

    contro

      Vai alla barra degli strumenti