Doom

8.8

DOOM

Regista

Marty Stratton, Hugo Martin

cast

id Software

sceneggiatore

Adam Gascoine

produttore

Bethesda Softworks

durata

8 ore circa (campagna)

Offerte
€23,40
Data di uscita

13 Maggio 2016

Doom. Originariamente Doom 4, il nuovo titolo del brand rinasce sotto forma di reboot.

Le preghiere dei fan saranno state ascoltate? O ci troviamo avanti all’ennesimo fallimento commerciale?

Doom

Fin dall’uscita del primissimo capitolo della saga del 1993, “Doom” riuscì a distinguersi grazie al suo gameplay fluido e scorrevole ma soprattutto appagante, reinventando il genere degli FPS (First Person Shooter). Grazie ad esso, tale genere divenne famoso in tutto il mondo. Adottando un sistema di gioco molto simile a “Wolfenstein 3D”, considerato il primo vero FPS della storia, “Doom” usava un pretesto tanto semplice quanto efficace: un’invasione di demoni assetati di sangue e tante armi con le quali difendersi.

Nel 2016, a distanza di anni dall’uscita dell’ultimo capitolo, è uscito il reboot tanto atteso quanto temuto dai fan di tutto il mondo. Vediamo se id Software ha centrato l’obiettivo!

“Essi sono furia: brutali, senza pietà. Ma tu… tu sarai peggio. Falli a pezzi, finché non sarà finita!”

Doom
Si parte!

Inizio del gioco. Video dalla durata di circa 15/20 secondi. Pistola alla mano. Inizia la carneficina. L’inizio di “Doom” è così, senza peli sulla lingua. Fin da subito il videogiocatore viene immerso nell’azione di gioco con la prima arma (la classica pistola) e le nostre prime uccisioni. Il gameplay ricalca esattamente ciò che il primo capitolo della saga aveva contribuito a far diventare lo standard del genere. A primo impatto l’azione di gioco è intuitiva, semplice ma soprattutto veloce. Quello che colpisce fin da subito però è l’aspetto grafico: telecamera alle spalle del personaggio, 60fps stabili e un’ambientazione di gioco ricreata nei minimi dettagli (corpi sfracellati, sangue dappertutto).

Tutto ciò ci fa cadere la mascella sul pavimento mentre ci aggiriamo nella stazione di Marte. Il perché di Marte non è difficile da spiegare ai fini della trama. Sul pianeta Terra è in corso una crisi energetica. La UAC (Union Aerospace Corporation) ha installato una sua base sul pianeta Marte in modo tale da sfruttare l’energia degli inferi, grazie a dei portali dimensionali, per poterla trasformare in Argent, la principale fonte di energia utile alla Terra. Non ci servirà sapere nient’altro, dato che la trama è l’ultima cosa alla quale penseremo.

Quando la figaggine assume una forma concreta

Doom
Free hugs!

Man mano che proseguiamo per la nostra strada, nel corso del gioco il nostro arsenale bellico crescerà esponenzialmente, permettendoci di possedere una sorta di “parco giochi portatile”. Potremmo sbizzarci con i vari “giocattoli” con i quali provocare diverse morti nei confronti dei nostri avversari, dalla semplice motosega fino al temibile lanciarazzi. Il gioco si articolerà principalmente in zone dove bisognerà togliere di mezzo ordate di nemici, per poi proseguire e ritrovarsi in altre zone di guerra. Tutto ciò potrà sembrare ripetitivo, ma è proprio qui che “Doom” centra il primo obiettivo. Il gioco combatte la ripetitività con una grande varietà delle armi e la possibilità di finire i nostri avversari più volte con una mossa finale con la semplice pressione dell’analogico destro. Tali mosse variano dalla “semplice” rottura di un arto, fino ad arrivare all’esplosione interna degli organi dei demoni. Due semplici parole: che figata!

Le armi

Doom
Che cosa potrei portarmi oggi, a lavoro?

Passiamo ad analizzarlo, il nostro arsenale. A differenza delle avventure in prima persona moderne (anche se non tutte), qui potremo avere molte più armi e molto più divertimento a portata di mano. Si parte sempre con la pistola, il classico primo amore nei videogiochi. La seconda sarà il classico e tanto amato fucile a pompa, con il quale potremo spedire nell’adilà alcune categorie di demoni anche con un solo colpo, con relativa/relativa perdita di diversi arti (ho già scritto “che figata?”).

Tutte le armi, come in ogni buon FPS che si rispetti, saranno tutte soggette a frequenti upgrading. L’upgrade consiste semplicemente in miglioramenti nella capienza delle munizioni, potenza di fuoco e aggiunte di componenti che ci permetteranno di caricare colpi speciali. Non sempre però sarà possibile effettuare tali miglioramenti, dal momento che dovremo cercare gli appositi robottini che ci consentiranno di farlo.

L’arma che più potrebbe appagare la vostra sete di sangue è la motosega. Sicuramente la meno moderna di tutte le altre, essa ci consentirà di abbattere con un unico colpo (con relativa doccia di sangue) anche nemici di un certo livello. Alla vecchia maniera, intendiamoci. Ovviamente dovrà essere carica di carburante, altrimenti…. beh, già sapete.

Da una dimensione all’altra

Doom
La fantastica terra dei demoni

Un’altro elemento interessante è il passaggio tra le diverse dimensioni. Potrà capitare infatti, nel corso dell’avventura, di passare dalla stazione di Marte nel bel mezzo degli inferi. Questi si presentano ben costruiti e bellissimi da vedere grazie a tutti gli elementi paesaggistici, come ossa, sentieri e monumenti vari. Inoltre, troveremo dei boss con relativi indicatori di vita, anche se poche volte. Nulla da ridire per quanto riguarda il doppiaggio italiano e le musiche, entrambi fattori di ottimo livello. La longevità del titolo si attesta sulle 8 ore, ma sarà possibile espandere l’esperienza di gioco grazie al multiplayer.

Commento finale:

“Doom” è tutto ciò che i fan volevano: un reboot che permettesse ai vecchi ma anche ai nuovi fan di far conoscere un brand che ha fatto la storia. Con un gameplay che non smette mai di divertire e un multiplayer con il quale sfidare gli amici, questo fantastico videogioco vi farà divertire per molte ore. Aspettiamo quindi impazienti il secondo capitolo!

Alessandro Vitale Lollo

Rispondi

Total Warhammer II

Il trailer di lancio di Total War: Warhammer II finalmente disponibile!

Immergiti a 360° in Total War: Warhammer con il trailer di lancio, da oggi in anteprima  La seconda puntata dell’epica…

Nuovo incredibile gameplay per Wolfenstein II: The New Colossus

Ecco a voi il nuovo video gameplay di Wolfenstein II: The New Colossus  In "Wolfenstein II: The New Colossus", dovrete salvare…
La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra

La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra vi aspetta alla Games Week di Milano, dal 29 settembre all’1 ottobre

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra è pronto a stupire tutti alla Milan Games Week. Warner Bros. Interactive Entertainment è…

La critica videoludica si inchina davanti a Divinity: Original Sin II

Divinity: Original Sin II sembra mettere d'accordo tutti "Divinity: Original Sin II" uscito il 14 Settembre portava sulle sue spalle…

Toriyama elogia Dragon Ball FighterZ

Akira Toriyama adora il nuovo Dragon Ball FighterZ Nell’ambito dei videogiochi, storicamente parlando, si contano sulle dita di una mano i…

8.5

Ottimo

Pro

    contro

      Seguici sui nostri canali social!

      Vai alla barra degli strumenti