Dopo anni di gestazione, il film di “Uncharted” ottiene un protagonista.

Uncharted

Sono anni che si parla di un film di “Uncharted“, il videogioco nato nel 2007. La storia è quella di Nathan Drake, archeologo e cacciatore di tesori. La serie ha avuto un grandissimo successo tanto che sono stati fatti 3 sequel, l’ultimo del 2016. La saga è giocatile solo su PlayStation3 e PlayStation4.

Finalmente dunque si è scelto un attore per interpretare Drake. Questo sarà nientedimeno che il novello Spider-Man Tom Holland. Holland infatti dovrebbe interpretare un giovanissimo Nathan Drake. Il lungometraggio dunque sarà una sorta di prequel della saga videoludica. Sarà basato, secondo le voci, su una sequenza introdotta in “Uncharted 3: Drake’s Deception“. In questa il giovane protagonista incontra per la prima volta il suo futuro partner Victor Sullivan.

Uncharted, Tom Holland

La sceneggiatura è stata scritta a molte mani. Abbiamo infatti nomi illustrissimi come Mark Boal (“Zero Dark Thirty”), David O. Russell, Thomas Dean Donnelly, Joshua Oppenheimer, David Guggenheim e Joe Carnaham. Inoltre pare che verrà ingaggiato un ulteriore sceneggiatore. Alla regia invece avremo Shawn Levy, che si è fatto già largamente apprezzare in “Arrival” e “Stranger Things”.

Uncharted

Tom Holland, anno 1996, fino ad ora è stato principalmente conosciuto per aver interpretato Billy Elliot in “Billy Elliot The Musical” a Londra e per il ruolo di Lucas in “The Impossible”.
Negli ultimi anni però il ragazzo è diventato il nuovo volto di Spider-Man / Peter Parker, nel Marvel Universe. Per ora ha fatto solo brevi scene in “Captain America: Civil War“, ma tra poco lo vedremo nel film a lui dedicato, “Spider-Man: Homecoming“. Dovrà confortarsi con i suoi due apprezzati predecessori, Tobey Maguire e Andrew Garfield, che hanno recitato nello stesso ruolo.

Uncharted

 

 

Uncharted

 

 

 

 

 

 

 

 

Vedremo se il film riuscirà a rimanere fedele al clima e alle atmosfere dei giochi, così apprezzati in tutto il mondo. Il rischio di adattare videogiochi infatti è sempre molto alto. Soprattutto perchè i gamers sono un pubblico difficile da soddisfare, quando si parla dei loro beniamini. Staremo a vedere!

[adsense][adsense]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti