Lutto familiare per il celebre regista statunitense. Costretto a mollare le riprese di “Justice League”, finirà Joss Whedon per lui.

Sembra che i problemi investano l’ Universo DC. E spesso questi non sono solo a livello di produzione o sceneggiatura, ma anche personali. Ebbene si, il regista di “Batman V Superman: Dawn of Justice” ha deciso di abbandonare la direzione di “Justice League”. Un terribile lutto familiare infatti ha colpito Snyder nel mese di Marzo. La figlia Autumn infatti si è suicidata alla giovane età di vent’anni. Zack ha tentato di riprendere in mano la lavorazione del film, ma non ci è riuscito. Ieri, 22 Maggio ha annunciato la sua uscita di scena.

La stampa era rimasta all’oscuro di tutto ciò e nonostante la fuga di notizie nulla era stato confermato. Vi era stato uno stop piuttosto lungo (circa due settimane) per dare modo a Snyder di capire cosa fosse meglio fare. Ma il regista con coraggio aveva ripreso i lavori. Queste le parole:

“Pensavo sarebbe stato catartico tornare al lavoro, immergermi nel lavoro e vedere se in quel modo potevo superare la cosa. Ma questo mestiere richiede tantissimi sforzi. Ti consuma completamente. E negli ultimi due mesi mi sono reso conto… di voler lasciare il film per concentrarmi sulla mia famiglia, i miei figli, che hanno bisogno di me. Stanno attraversando tutti un momento difficile. E lo sto attraversando anche io.”

Così ieri è arrivato il comunicato. Snyder e la moglie Deborah (anche lei coinvolta nel film in veste di produttrice) lasciano a Joss Whedon il compito di terminare l’opera. Lo stesso Joss Whedon che ha diretto “Avengers” era stato tirato dentro al progetto  due mesi fa. Ma pare che ora sia definitivo il suo coinvolgimento, essenziale per la buona riuscita del film. Whedon seguirà le delicate fasi di post-produzione e anche lo shooting di alcune scene aggiunitve. Zack Snyder ha lasciato anche perché non sarebbe riuscito a viaggiare molto, rimanendo distante dalla famiglia in un momento così delicato.

Le dichiarazioni di Warner Bros

Toby Emmerich di Warner Bros. ha dato il pieno sostegno al regista di “300”, ed ha confermato che Whedon ricoprirà più un ruolo di supervisore al progetto già bene avviato. Ecco la sua dichiarazione:

“Quello che stanno attraversando è inimmaginabile e il mio cuore, il nostro cuore, è con loro. La regia in questa fase è minima, e deve limitarsi ad aderire allo stile e al tono del modello impostato da Zack. Non verranno introdotti nuovi personaggi nelle scene aggiuntive. Sono gli stessi personaggi, verrà girata solo qualche scena aggiuntiva. Zack sta cedendo il testimone a Joss, ma il film è stato fatto da Zack. Credo fermamente che nonostante questa tragedia il film sarà grandioso.”

Warner Bros ha anche espresso il suo sostegno rinnovando il contratto con il regista e la sua casa di produzione. Segno evidente di comprensione verso le esigenze del regista.

Parla ancora Snyder della tragedia

Snyder ha aggiunto anche sul progetto e sulla tragedia:

 

“Non avevo intenzione di rendere pubblica questa tragedia famigliare. Pensavo dovesse rimanere privata, il nostro dolore personale da affrontare da soli. Quando è diventato chiaro che io dovessi prendermi una pausa, mi sono reso conto che le storie avrebbero iniziato a circolare su internet. Faranno ciò che fanno sempre. Ma la verità è che non mi interessa, non è il genere di cose di cui mi interesso ora.”

“Voglio che il film sia splendido e sono un fan, ma tutto ciò perde di valore in confronto a ciò che è successo. So che i fan avranno paura per il film, ma ci sono altri sette bambini che hanno bisogno di me ora. Alla fin fine, è solo un film. Un grande film. Ma è solo un film.”

La regia passa quindi in buone mani, e Snyder può andare fiero della scelta della produzione caduta su Joss Whedon. Dopo il successo di “Avengers” i fan si aspettano che anche il lavoro di un emotivamente travagliato Zack Snyder possa essere concluso nel migliore dei modi. Rinnoviamo quindi la fiducia nel progetto “Justice League” che vedremo al cinema il prossimo 23 Novembre 2017.

[adsense][adsense]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti