Halloween è alle porte e abbiamo deciso di dedicare ai nostri lettori la top ten dei racconti di paura della famiglia più famosa d’America: I Simpson!

simpson

Dalla seconda stagione in avanti (dal lontano 1992), in ogni stagione de “I Simpson” viene inserito un episodio speciale per la festa di origine celtica di Halloween, molto popolare in America.
Il concetto di Halloween in Italia ci ha messo un bel po’ per arrivare, ritenuto da molte persone come una “festa inutile” non essendo nostrana.
Se nelle ultime stagioni purtroppo la genialità di questi speciali è calata molto di qualità, a causa delle parodie di troppi film presenti in un singolo episodio, d’altro canto ci sono molti altri episodi che hanno saputo stupire per i perfetti tempi comici ma soprattutto per i personaggi dei film presi in considerazione, passando da Freddy Kruger a Jack Torrance del film “Shining” di Stanley Kubrick.
Ulteriore elemento di qualità è anche l’inserimento di riferimenti pop inerenti ad esempio a musica, videogiochi, libri, fumetti e altro.

Attenzione!
In questa classifica verranno presi in considerazione le singole storie e NON le puntate intere.

simpson

LA CLASSIFICA

10) HOMER 3D (La Paura fa Novanta VI, Stagione 7)

Partiamo da una di quelle storie di Halloween che mettono da parte la violenza per mostrare ben altro.
Cosa fareste se i parenti di vostra moglie stessero per farvi visita?
Andreste persino in una dimensione ignota e totalmente diversa dalla vostra? Nel caso del nostro caro Homer, questo e altro.
La storia riesce ad attirare e intrattenere grazie all’innovativa idea di realizzarla interamente in animazione 3D, regalandoci dei momenti davvero divertenti e ben fatti sul piccolo schermo.
Curiosa soprattutto l’ultima scena nella quale il povero Homer, risucchiato dal buco nero creato da lui stesso, si ritrova nel nostro mondo.
Homer sembra molto spaventato, ma ci penserà un bel negozio di torte osè (erotic cakes) a fargli tornare su il morale.
Storia che merita un’occhiata per la bellissima messa in scena coraggiosa e riuscita!

simpson

9) Mosca contro mosca (La Paura fa Novanta VIII, Stagione 9)

Uno degli elementi che compongono il grandioso successo degli speciali di Halloween de “I Simpson”, come già citato prima, è l’intelligente uso di citazioni di grandi film.
In questo caso si tratta del bellissimo “La Mosca”, di David Cronenberg.
Bart, curioso del nuovo teletrasporto di Homer, decide di mischiarsi con una mosca per poter diventare un uomo-mosca e volare libero per il mondo.
L’esperimento però trasporta solo la testa di Bart nel corpo della mosca, mentre l’insetto si ritroverà nel corpo di quest’ultimo. La famiglia Simpson dovrà quindi abituarsi all’idea di avere una mosca come figlio (non vi ispira un po’ di tenerezza?).

simpson

Ma Lisa non vuole accettare l’idea malsana di dover assistere alle continue sbavate della mosca, e farà di tutto pur di aiutare il fratello.
Il punto più alto nella storia verrà raggiunto verso la fine, quando Homer armato di ascia sembra intento a distruggere il teletrasporto che ha causato tutto quei problemi, mentre in realtà inseguiva il povero Bart (“Ti insegno io a usare la mia macchina! L’ho pagata ben 35 centesimi!!“).

8) Il diavolo e Homer Simpson (La Paura fa Novanta IV, stagione 5)

Cosa sareste disposti a fare pur di avere anche solo una singola ciambella qualora non ce ne fossero?
Anche vendere la vostra anima al diavolo in persona?
Beh, pensateci due volte prima di commettere questo grave errore, o potreste pentirvene.
Perché? Perché subireste la tortura più grande di questo mondo: affrontare un processo giudiziario, con burocrazia annessa. Già, quello si che è davvero un incubo. O anche rivedere Richard Nixon tra la giuria insieme ad altri criminali pericolosi.
Speciale Halloweenesco divertente, ma soprattutto geniale nel mostrare Homer trasformato alla fine della puntata in una ciambella, la sua più grande debolezza.
Qualora dovesse capitarvi una (dis)grazia del genere, soprattutto se abitate in America, non uscite di casa!
O i poliziotti armati di cappuccino potrebbero sbucare da qualsiasi punto per fare una colazione coi fiocchi!

simpson

Marge: “Homer, smettila di mangiucchiarti!”
Homer:” Ma sono così dolce e gustoso!”

7) Tempo e punizione (La Paura fa Novanta V, Stagione 6)

Non sottovalutate i vostri oggetti casalinghi, in particolare il tostapane. Perché rimetterlo a posto potrebbe portarvi a viaggiare nel tempo.
Qualora doveste tornare indietro nel tempo, non toccate niente o potrebbero esserci delle conseguenze nel futuro!
Non vorreste vedere per esempio Ned Flanders padrone del mondo, vero? O ritrovarvi in un mondo dove al posto delle gocce d’acqua cadono ciambelle? Beh, pensandoci…
Più che terrore, questo episodio è pieno di situazioni a dir poco assurde e il nostro povero Homer è come al solito in mezzo a questo vortice di eventi.
Si lo sappiamo, è da infami ridere per tutte le disgrazie che accadono a quel pover’uomo, ma per quanto è sfigato non possiamo far altro che sfotterlo.
Un po’ come facevamo con Fantozzi.

“Sono il primo essere umano a viaggiare nel tempo!”
“No Homer, tecnicamente saresti il secondo”

simpson

6) Dracula di Bart Simpson (La Paura fa Novanta IV, Stagione 5)

Moltissime persone nel mondo, il sottoscritto compreso, amano gli horror classici con le rispettive classiche creature.
Zombie, mummie, mostri, serial killer con maschere ma soprattutto vampiri sono gli elementi che ci hanno fatto amare questo genere che speriamo possa rifiorire come una volta.
In questo caso, Dracula è rappresentato dalla persona più malefica che possiamo trovare a Springfiled: il signor Burns.
Citando il “Dracula di Bram Stoker” del grandissimo Francis Ford Coppola, “I Simpson” raggiungono momenti alti nella televisione con ad esempio la super scivolata nel covo di Dracula, o Homer che tenta di uccidere il suo capo con un palo nel cuore, prendendogli invece il ginocchio.
Tutto ciò viene accompagnato con un colpo di scena finale inaspettato: Il Signor Burns NON è il capo vampiro come tutti noi pensavamo fin dall’inizio, ma bensì Marge (“dovrò pur avere degli hobby, no?”).

Marge:” Vi siete lavati il collo come richiesto dal signor Burns?”
Homer:” Altroché!”

simpson

5) Digitate “Z” per Zombie (La Paura fa Novanta III, Stagione 4)

Sotto lo strato di ilarità di questo racconto, si nasconde una critica alla società contemporanea.
Esattamente come ha dimostrato il maestro George A. Romero con il suo film cult “La notte dei morti viventi”.
In questo caso però stiamo parlando delle persone che rimangono incollate davanti alla televisione per giorni interi. Nel finale infatti, Marge commenta così la fine dell’apocalisse zombie che ha invaso Springfiled:

Marge: “Be’, sono contenta che non ci siamo trasformati in degli zombi scervellati!
Bart (con aria ebete): “Shh! TV!”
Homer (con aria ebete): ” Uomo cadere giù. Mitico”.

simpson

Oltre a questo elemento in comune con la filosofia generale sugli zombie, altri momenti memorabili arricchiscono questa storia. Per esempio:

Lisa: “Papà, abbiamo fatto una cosa terribile!”
Homer: “Avete sfasciato la macchina?”
Bart: “No.”
Homer: “Avete risuscitato i morti?
Lisa: “Sì!”
Homer: “Ma la macchina sta bene?”
(Lisa e Bart annuiscono)
Homer: “Allora tutto ok!”

Una sola parola: Geniale.

4) Mensa da incubo (La Paura fa Novanta V, Stagione 6)

Altro speciale della quinta “Paura fa novanta” de “I Simpson presente in questa classifica.
Non a caso il quinto speciale di Halloween de “I Simpson” è considerato da molti come il migliore mai fatto. Questo è dovuto in parte anche della sorprendente violenza che accompagna i personaggi nel susseguirsi delle inquietanti vicende.

In questo caso la storia riguarda i poveri bambini della scuola elementare di Springfiled che diventeranno delle ottime carni da macello per la mensa scolastica. Beh, cosa dovevano fare i professori? Continuare a servire carne di sesta scelta (proveniente da animali da circo…) o introdurre finalmente qualche novità nel menu?
Noi di CineWriting supportiamo le novità, soprattutto quando si tratta del piacere di cucinare Milhouse.
Non abbiamo mai visto il direttore Skinner, la professoressa Caprapal e gli altri insegnanti così inquietanti, e non li rivedremo mai più così. Forse.

i simpson

3) Incubo a Evergreen Terrace (La Paura fa Novanta VI, Stagione 7)

E se il vostro serial killer vi inseguisse nei vostri sogni? E se quel killer fosse il giardiniere morto della vostra scuola cosa fareste?
Il record mondiale di non sonno fu di 11 giorni, e non è possibile batterlo.
Quindi, che lo vogliate o meno, il pericolo bisogna affrontarlo per forza, perché non si può minimamente pensare di rimanere svegli per sempre.
A meno che non vogliate proprio gettare la spugna…
In questa parodia di “Nightmare: Dal profondo della notte” di Wes Craven, il giardiniere Willy interpreta il terribile assassino Freddy Krueger, e i bambini della scuola elementare di Springfield sono le povere vittime.

simpson

Memorabile la scena dell’uccisione del povero Martin, risucchiato dalla lingua gigante del giardiniere Willy.
E con essa anche la risata di derisione di Nelson che accompagna la sua fine dentro la classe.

simpson

2) The Shinning (La Paura fa Novanta V, Stagione 6)

Uno degli speciali più amati per la parodia totale di uno dei film horror più apprezzati di sempre.
Stiamo ovviamente parlando di “Shining” di Stanley Kubrick, tratto dal romanzo di Stephen King.
Qualora doveste partire per un hotel in alta montagna non dimenticavi di chiudere la porta di casa! Soprattutto quella del retro! Ah già, e non scordatevi anche del nonno. Ma le prime due sono più importanti!

simpson
“HERE’S JOHNNY!”

Cosa succederebbe a voi e alla vostra famiglia se viveste senza tv e senza birra
Sicuramente Homer Simpson non ci penserebbe due volte prima di rincorrervi con un’ascia delirando cose a caso!
I momenti comici di questa storia mixata con la genialità e lo spavento del film di Kubrick regalano non poche risate.
Bellissimo il finale dove tutta la famiglia rimane congelata fuori al freddo, riprendendo (quasi) pari pari il finale del film di Kubrick.

– Menzione Speciale –

E’ la grande zucca, Milhouse (La Paura fa Novanta XIX, Stagione 20)

Prima di arrivare alla prima posizione, mi sembra corretto inserire all’interno di questa classifica l’unico speciale di Halloween delle ultime stagioni de “I Simpson”.
Questo perché se gli altri speciali sono calati di qualità a causa delle troppe parodie di troppi film inseriti in singole e brevi storie, questo invece ricalca interamente lo speciale dei Peanuts di Halloween.
Il titolo originale tradotto in italiano è infatti “E’ la grande zucca, Charlie Brown” (o il grande cocomero, se preferite…).

Citando e parodiando solo questo racconto, la storia narrata in questo speciale risulta chiara e coincisa, riuscendo a ricalcare alla perfezione lo spirito di Halloween.
Zucche, omicidi causati dalla Grande Zucca intenta a vendicare i propri coetanei, atmosfera autunnale e tacchini giganti animeranno l’unico vero speciale di Halloween de “I Simpson” riuscito negli ultimi anni.

Un gran peccato se pensiamo che l’animazione dello show è nettamente migliorata negli ultimi anni, avendo quindi più possibilità di creare speciali di Halloween più grandi e forse anche geniali rispetto al passato.

i simpson

1) Clown senza pietà (La Paura fa Novanta III, Stagione 4)

Ed eccoci arrivati finalmente alla prima posizione.
Forse vi sareste aspettati la parodia di “Shining” in prima posizione. E invece c’è un’altra storia, anche questa molto classica, ma geniale sotto tutti i punti di vista.
Ispirandosi a un episodio della famosa serie televisiva “Ai confini della realtà”, “Clown senza pietà” riesce a creare una tensione perfetta all’interno di casa Simpson, con il pupazzo di Krusty il clown che insegue Homer nudo, con conseguente perdita degli ultimi residui di eterosessualità da parte di zia Patty.

simpson
“Sono Krusty il clown e ti ucciderò!”

Indimenticabile il dialogo tra Homer e il proprietario del negozio che gli venderà il pupazzo maledetto:

Venditore: Ah, forse questo sarà di suo gradimento (prende il pupazzo di Krusty) Prenda questo oggetto, ma attenzione! Porta con sé una terribile maledizione.
Homer: Oh, questo è male!
Venditore: Ma con esso è compreso un congurt gratis!
Homer: Questo è bene!
Venditore: Anche il congurt ha una maledizione!
Homer: Questo è male.
Venditore: Ma può arricchirlo con uno sciroppo di suo gusto!
Homer: Questo è bene!
Venditore: Gli sciroppi contengono benzoato di potassio

Homer rimane in silenzio e confuso

 Venditore: E questo è male!
Homer: Posso andare ora?

Il finale ci mostrerà che in realtà l’interruttore del pupazzo era impostato a Maligno e che, riportato su Bene, avrebbe cambiato radicalmente il suo comportamento.
Detto questo, mi raccomando! Evitate certi negozi prima che vi vendano oggetti maledetti.
E anche il congurt con benzoato di potassio, quello sì che fa male!

La redazione di CineWriting vi augura un buon Halloween da passare con i vostri amici, che sia una festa in maschera o una maratona di film horror!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti